Ambiente, inquinamento, riscaldamento globale, problemi causati dall’uomo e dai combustibili fossili come petrolio, gas e carbone: questi fattori costituiscono la causa dei principali danni all’ambiente e ci fanno dipendere economicamente dalle grosse lobby internazionali di distribuzione, creando un’economia dipendente e suicida per noi ed i nostri figli.
Il ritorno al naturale non deve solo interessare il cibo, ma anche le energie utilizzate nel quotidiano, come ad esempio quelle impiegate nel riscaldamento casalingo e nella creazione di acqua calda. L’orientamento verso fonti rinnovabili è obbligatorio e fondamentale, sia per i nuovi impianti che per il rinnovamento dei vecchi. Servirsi di legna o combustibili di provenienza vegetale, comunque destinati al loro ciclo vitale naturale, ci porterà ad un utilizzo di energia corretto e sicuro per noi e per l’ambiente circostante. La legna, sinonimo di vita fin dalla preistoria, oggi è ancora una fonte affidabile di energia. Essa rappresenta il 51% delle energie in Europa e il 24% in Italia. Ci ispiriamo all’eterna storia tra uomo e fuoco per progettare i nostri camini, facendo in modo che il futuro del nostro ambiente sia garantito.